Se sei un rivenditore
effettua la login ed accedi
all'area riservata

Accedi



Torna al blog oppure
alla categoria Salute

La salute degli occhi dei gatti

Blog author logo Siria, pubblicato il 20 marzo 2018, leggi in 8min

La salute degli occhi dei gatti

Gli occhi sono lo specchio dell'anima, diceva un vecchio detto irlandese. Detto che si sposa alla perfezione anche quando parliamo dei nostri amici a quattro zampe. Gli occhi infatti non contribuiscono solo alla bellezza e al fascino del nostro micio, ma ne raccontano anche la storia e, per certi versi, la sua personalità. Gli occhi del nostro gatto sono in grado di dirci molte cose, e, ancor più importante, sono un ottimo indicatore del grado di salute del nostro micio. Proprio per questo è molto importante prestar loro molta attenzione, così da poter intervenire tempestivamente in caso di comparsa di sintomi poco graditi.
Gli occhi che lacrimano, che risultano opachi, velati o arrossati, sono infatti segnali poco rassicuranti. In presenza di tali sintomi, la probabilità che il nostro gatto abbia contratto qualche infezione diventa più alta.
Le malattie che possono colpire gli occhi dei gatti sono diverse, ma possiamo ridurre a tre quelle più comuni e frequenti: la congiuntivite, il glaucoma e le cataratte.

La congiuntivite presenta anche nei gatti i sintomi che ritroviamo negli uomini. Arrossamento, prurito, lacrimazione e sensibilità alla luce. Possibile inoltre la comparsa di cispe. Anche se si tratta di una malattia piuttosto comune non va sottovalutata. Molte volte la congiuntivite è infatti la manifestazione secondaria di qualche virus ben più pericoloso. Per questo va curata immediatamente, per scongiurarne la cronicità e per evitare che sfoci in patologie più gravi e pericolose per la salute del nostro gatto, come la clamidia o, ancora peggio, l'ulcera corneale.

Il glaucoma è causato da un aumento della pressione all'interno dell'occhio, che finisce col creare problemi al nervo ottico e alla retina. I sintomi visibili che possono far scattare l'allarme sono l'allargamento o il gonfiore del bulbo oculare, lo spasmo delle palpebre e l'arrossamento dei vasi sanguigni all'interno della parte bianca dell'occhio.
Non sempre il glaucoma si presenta come una malattia primaria dell'occhio ma, spesso, costituisce una conseguenza secondaria di un problema che riguarda qualche altra parte del corpo.
Proprio per questo il glaucoma è molto pericoloso e, onde evitare il rischio di cecità e altre complicazioni gravi, va curato al più presto, subito dopo aver notato la comparsa dei primi sintomi.

La cataratta è la prima causa di cecità nei gatti. È solitamente ereditaria e compare il più delle volte dopo il sesto anno di vita. È riconoscibile grazie alla comparsa di una sorta di opacità nell'iride. Col passare del tempo questa opacità va peggiorando, fino ad assumere le sembianze di una patina all'interno dell'occhio che impedisce al gatto di vedere. L'unico modo per sconfiggere la cataratta è ricorrere alla chirurgia, che estrarrà il cristallino naturale sostituendolo con uno artificiale. L'operazione è risolutiva ma, purtroppo, molto costosa.

In tutti questi casi, non appena si dovesse notare qualcuno dei sintomi sopraccitati, l'imperativo è quello di rivolgersi al più presto a un veterinario, facendosi consigliare la cura migliore per il nostro amico. Seguire le indicazioni del veterinario è un’azione di fondamentale importanza e qualsiasi tipo di iniziativa è altamente sconsigliata. Le cure “fai da te” il più delle volte non solo non risolvono la situazione ma la peggiorano, andando ad aumentare il numero di problemi da risolvere.
Quello che possiamo fare noi è cercare di prevenire la comparsa di queste malattie. È molto importante mantenere sempre alto il livello di igiene e pulizia del nostro gatto. Cerchiamo, quando possibile, di fargli evitare zone o parti della casa eccessivamente sporche e polverose. Spazzoliamolo periodicamente, così da evitare che qualche pelo possa finire negli occhi facendo nascere qualche infezione. Più in generale, curiamolo e laviamolo ad intervalli regolari con molta attenzione e dedizione. Con questi piccoli accorgimenti saremo in grado di diminuire sensibilmente le possibilità di comparsa di qualche spiacevole patologia.

Torna alla categoria oppure condividi

Salute

Altri articoli che potrebbero interessarti

Gatti e letteratura
Gatti e letteratura

Gatti e letteratura

Il gatto: animale forte, fiero ed elegante. Animale dal fascino misterioso ed enigmatico in grado di stregare chiunque,...

Blog author logo

Siria

Il Maine Coon
Il Maine Coon

Il Maine Coon

Quella del Maine Coon è diventata negli anni una delle razze più conosciute e apprezzate. Il perché è presto detto. È infatti...

Blog author logo

Siria